Tetsuro Shimizu

Tetsuro Shimizu - Biografia

Tetsuro Shimizu è nato a Tokyo (Giappone) nel 1958.
Quando aveva 15 anni, ha visto il ritratto di Chocquet, un quadro di Paul Cezanne, di piccole dimensioni, del 1877, questo quadro suscita in lui una fortissima reazione, che lo scuote come un terremoto, come se il quadro gli rivelasse  il suo destino di pittore.
Un’altra mostra che si svolge a Tokyo in quel periodo gli fa scoprire la pittura veneta del Rinascimento, in particolare di Tiziano Vecellio che presenta sia pur nelle visione rinascimentale l’analoga sensazione di dualità tra materia pittorica ed immagine. E’ lo stesso argomento di Cezanne trovato nella pittura veneta del ‘500 italiano. Diventa sempre più presente in lui, l’idea di trasferirsi in Italia per vivere pienamente la cultura amata. Se è la pittura ad olio, il mezzo espressivo da lui ricercato, sente che deve andare a cercarlo là dove è nata.
 Nel 1985 si diploma alla Sokei Academy of Fine Arts di Tokyo.
Nel 1987 si trasferisce in Italia, a Milano, dove vive e lavora. 
Nel 1992 si diploma in Pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Brera. Studia con Prof. Gottardo Ortelli, Paolo Minoli, Italo Bressan e Giovanni Accame. La tesi di diploma è sull’artista Paolo Patelli.
Ha ricercato il filone storico da Cezanne, Seurat fino la pittura analitica, approfondendo la relazione tra materia e immagine.
Ha esposto in diverse esposizioni personali e collettive in spazi pubblici e numerose gallerie fra cui: fra cui: Galleria Morone 6 di Milano, Cavenaghi Arte di Milano, Galleria Gagliardi di San Gimignano (SI), Galleria il Milione di Milano, Oltrearte di Conegliano, Galleria Antonio Battaglia di Milano, Galleria Nobili di Milano, Scoglio di quarto di Milano, Di Paolo Arte di Bologna e Castel Negrino  Arte di Aicurzio (MB). Ha partecipato inoltre a numerose mostre all’estero: Germania, Svizzera, Slovenia e Giappone. Della sua opera  si sono interessati e ne hanno scritto: Claudio Cerritelli, Flaminio Gualdoni, Alberto Fiz, Alberto Veca, Francesco Tedeschi, Matteo Galbiati, Luca Pietro Nicoletti, Valerio Dehò, Raffaella Pulejo, Claudio Rizzi , Emidio De Albentiis, Gabriele Simongini, , Caterina Corni, Riccardo Zelatore, Maria Pace Ottieri, Ettore Ceriani, Veronica Zanardi. I suoi dipinti si trovano in collezioni private e pubbliche fra cui : Castello di Masnago (VA), Provincia di Chieti(CH), Palazzo Forti (VR), Museo Butti di Viggiù (VA), Pinacoteca Villa Soranzo di Varallo Pombia (NO), Palazzo comunale di Fortunago (PV), Il nuovo museo Tricolore di Reggio Emilia(RE), Palazzo comunale di Villa Lagarina (TN), Palazzo comunale di Sesto Calende(VA), Museo Arte Contemporanea MACLULA (NU), MuVi, Galleria civica d’Arte Contemporanea di Viadana (MN).
Attualmente insegna tecniche pittoriche presso l’Accademia di Belle Arti di Brera ed è special invited Professor presso Joshibi university of Art and Design a Kanagawa e Tokyo.