HO KAN - Oriental Construcitivsm

Ho Kan , pittore cinese , sul declino degli anni ' 50 , imbocca la strada dell'astrazione , quando assieme ad altri artisti fondò il gruppo Ton Fan , primo movimento d'avanguardia cinese , modellato sull'impianto astratto di matrice occidenatale . Ma il suo percorso ha toccato prima le tappe dell'adesione al reale e di una figuratività stravolta da inflessioni surreali . Inizialmente l'astrazione di Ho Kan è stat investita dall'impeto gestuale e dai segni ideogrammatici , dove pittura e scrittura si sovrappongono secondo un carattere connaturato all'espressione estremo orientale . 
La geopmetria e la rarefazione sono giunti più tardi , come sviluppo dell'indeterminatezza e dell'energia del gesto liberato , verso un controllo razionale che non esludeva tuttavia mistero e segno . 
Ho Kan , nei suoi dipinti , ha scelto di rappresentare non ciò che si vede , ma ciò che non si può vedere , per lui , l'arte è la visione dell'invisibile .
Le sue opere si incentrano sul vuoto , il quale nè è il primo protagonista , una superficie di colore uniforme , tesa come seta , che comunica una sensazione di silenzio , e su questa superficie vengono alla luce alcuni segni .
Ho Kan si serve di segni geometrici , dipinge la sua idea di vita , essendo per lui l'imporvviso apparire nella continuità dell'universo di una voce individuale .
Così Ho Kan rappresenta nelle sue opere l'inspiegabile rapporto tra l'uno e il tutto , tra la parte e l'interno .

08.03.2021