IL RECUPERO STORICO DEL SECONDO FUTURISMO DI ARTE CENTRO

Fin dagli anni '60 , la galleria Arte Centro , si è occupata , grazie alla figura della storica direttrice Fiorella La Lumia , una delle prime donne a muoversi nell'mondo dell'arte , di fare il recupero storico di tutti gli artisti del secondo futurismo, quando ancora , proporre artisti futuristi voleva dire essere tacciati di fasciamo .
Il recupero storico , iniziò con la mostra di Cesare Andreoni ed Enrico Prampolini nei primi anni '70 .
Negli anni '80 prese le redini della galleria il filgio di Fiorella , Flavio Lattuada , che continuò il lavoro di recupero storico con una grande mostra con più di ottanta opere di Gerardo Dottori, comprese tutte quelle della collezione Tancredi-Loreti di Perugia.
Successivamente , negli anni '90 , con varie mostre tra cui Balla , Depero e collettive di artisti futuristi , la galleria Arte Centro si affermò nel panorama nazionale come l'unica galleria a trattare futurismo in maniera importante.
Nel 2000 la galleria fece un importante esposizione di Romolo Romani , con molti disegni e carboncini.
Nel 2001 , ci fu il recupero storico di Roberto Marcello Baldessari , prima mostra nel panorama italiano .
Nel 2006 , la galleria fece la riscoperta storica dei futuristi siciliani , in particolare Giulio D'Anna , aeropitture influnezato dai colori della Sicilia , che sempre di più si sta affermando.
Nel corso degli anni 2000 , furono esposti vari artisti futuristi , ci fu una grande mostra di Giacomo Balla nel 2008 , e nel 2019 , una bellissima mostra di Giulio D'Anna .
L'ultimo recupero storico è stato quello di Pierlugi Bossi , in arte Sibò , nella stagione 2019/2020 , artista nato a Milano , trasferitosi in Toscana , ma successivamente a Latina , dove fu il coordinatore di tutto il gruppo dei futuristi di Latina.
Nella prossima stagione , verrà riproposta una terza personale di Giamoco Balla .
 La galleria Arte Centro continuerà ad affermarsi come punto di riferimento per il futurismo ,naturlamente continuerà anche il prestito di opere per esposizoni pubbliche in Italia e all'estero.





 

24.11.2020