LEOPOLD SURVAGE

LEOPOLD SURVAGE - Biografia

Léopold Sturzwage, detto Léopold Survage, nasce a Mosca nel 1879. Va a lavorare come apprendista in una fabbrica di pianoforti. Inizia a seguire un insegnamento artistico all’Accademia di Belle Arti di Mosca (1901-1906), vi conosce  Malevitch. Léopold Survage partecipa alle esposizioni dell’avanguardia russa “Stephanos” (1907) e “Valet de carreau” (1910). Arriva a Parigi nel 1908 dove, continua a dipingere ed accorda pianoforti fino al 1915. Il suo mondo pittorico prefigura l’universo ed entusiasma Apollinaire.
Dopo un periodo di sperimentazione in cui si interessa alle regole della costruzione di Cézanne ed al cubismo, dipinge degli acquerelli astratti che chiama “Ritmi colorati” e che immagina di far scorrere davanti ad una cinepresa per creare una “sinfonia pittorica”, come se fosse una musica. Ma lo scoppio della guerra bloccherà la realizzazione di questo progetto. La sua prima mostra personale ha luogo a Parigi nel 1917, durante la prima guerra mondiale.
Survage dipinge tele coloratissime, composizioni figurative e simboliche, dove l’artista abolisce le regole della prospettiva tradizionale; i personaggi sono schematizzati ed inseriti sovente in un contesto urbano. Nel 1920 Survage è membro fondatore della “Section d’or, Archipenko ed altri. Dal ’19 al ’29 declina il suo lavoro sui temi della città, dei suoi abitanti con evidente influenza cubista. L’artista crea scenografie e costumi per i Balletti Russi di Diaghilev nel 1922.
Ottiene la nazionalità francese nel ’27. In questo periodo Survage dipinge tele dalle figure in primo piano, la sua tavolozza diventa più scura; a partire dagli anni 30 si serve per dipingere di un’emulsione di caseina, che permette ai colori di conservare la loro lucentezza. Survage dipingerà degli affreschi, illustrazioni d’opere, creazioni su carta.
 Si spegne a Parigi nel 1968.