MARCELLO NIZZOLI

MARCELLO NIZZOLI - Biografia

Marcello Nizzoli (Boretto, 2 gennaio 1887 – Camogli, 31 luglio 1969) è stato un designer, architetto, pittore e pubblicitario italiano.Ha realizzato le sei mappe delle città d'Italia (Assisi, Napoli, Padova, Pisa, Bologna, Trieste) affrescate sulle pareti della sala d'aspetto di terza classe della stazione centrale di Milano, poi trasformata in Libreria Feltrinelli.Dopo la morte di Persico, viene chiamato da Leonardo Sinisgalli a collaborare con l'Ufficio tecnico di pubblicità della Olivetti di Ivrea, prima come grafico e poi, dal 1940, come designer. È proprio l'incontro con Adriano Olivetti nel 1940 dà inizio alla sua attività di disegnatore industriale: progetta macchine da scrivere e calcolatrici come la Lexicon 80, la Diaspron 82 e la Lettera 22, macchina per scrivere meccanica portatile, tra i prodotti di maggior successo dell'Olivetti, negli anni cinquanta, ricevette premi sia in Italia (Compasso d'Oro nel 1954) che all'estero (miglior prodotto di design del secolo secondo l'Illinois Institute of Technology nel 1959). Inoltre è esposta nella collezione permanente di design al Museum of Modern Art di New York. Per la Olivetti progetta il quartiere a Canton Vesco (1950-1953), Le case per impiegati a Ivrea (1955), Il palazzo per uffici in via Clerici a Milano (1954) e Il palazzo per uffici a Ivrea (1964), Il quartiere residenziale a Pozzuoli (1963) . Nel 1965 lo studio diventa Nizzoli Associati con la collaborazione di Mario Oliveri, Paolo Viola, Antonio Susini e Alessandro Mendini. Nel 1950 Marcello Nizzoli disegna la macchina da scrivere Olivetti Lettera 22 con Giuseppe Beccio che diventerà una icona di stile ed eleganza italiana anche dopo il termine della sua messa in produzione nel 1956. Nel 1966 Nizzoli riceve dal Politecnico di Milano la laurea ad honorem in architettura.